Inaugura a Cagliari “Je MEM” dell’artista Bob Marongiu

Sino al 31 agosto 26 coloratissime in mostra alla Mediateca del Mediterraneo. L’assessora Picciau: “Ringrazio Bob che ha accolto l’invito di vivere la MEM diventata riferimento culturale”

Data:
23 giugno 2022

L'assessora Maria Dolores Picciau con l'artista Bob Marongiu
L'assessora Maria Dolores Picciau con l'artista Bob Marongiu

Cresce la voglia di live. E rinvigorisce la macchina delle mostre che oscurate nei mesi della pandemia stanno regalando nuove e inedite prospettive alla Mediateca del Mediterraneo di Cagliari. Come fa “Je MEM”, del pittore Bob Marongiu, visitabile gratuitamente sino al 31 agosto.

“L’esposizione nasce dal lavoro quotidiano che l'artista ha portato avanti nell’ultimo mese all’interno dei locali della MEM, a contatto con studenti e fruitori della biblioteca”, ha spiegato l'assessora Maria Dolores Picciau ai giornalisti chiamati a raccolta questa mattina di giovedì 13 giugno 2022 proprio alla Mediateca del Mediterraneo. Oltre che sintomo di autostima, il titolo ”Je MEM”, che tradotto dal francese significa “Mi amo”, diventa anche una sorta di “elogio personale di Marongiu al polo multiculturale di via Mameli, diventato in pochi anni riferimento a livello locale e non solo”.

A confermarlo lo stesso artista. “Da qualche tempo - ha spiegato Marongiu - a uno studio professionale fisso preferisco spazi diversi, in luoghi diversi. Da vivere e da cui tirar fuori quel che trasmettono. Io la MEM la conoscevo, ma non avevo ben chiare tutte le sue potenzialità. Sono perciò partito dalle tele bianche. E man mano, ispirato anche da alcune autori conosciuti grazie alle letture fatte proprio qui alla Mediateca, sono entrato in sintonia con l’ambiente. Mi sono guardato intorno e ai miei personaggi ho abbinato le forme e i colori degli arredi della MEM. Sopratutto quei dischi che sono stampati su quasi tutte le pareti vetrate interne, un elemento onnipresente.

Sono dunque “26 i dipinti in mostra raffiguranti diverse interpretazioni del mito di Atlante, il titano che regge il globo sulle spalle, rappresentato attraverso il mondo animalier”, ha concluso l’assessora. Un'immersione nel mare della fantasia nello stile immaginifico e coloratissimo di Bob Marongiu, che hanno dato vita ai suoi caratteristici personaggi, dagli occhi a palla, sempre capaci di “sorridere alla vita”.

Ulteriori informazioni

Aggiornamento

24/06/2022, 12:46